L’Angolo dell’IRONIA e delle MEZZE VERITÀ

(I nostri personaggi: Gamba di Ferro e Olivia, Pippo, Macchia Nera, Qui Quo e Qua, Gastone, Paperoga, Topesio Mortimer, Paperino e Paperina, Topolino e Minnie, Spennacchiotto, Miss Paperett, Amelia, Gamba di Legno, Tip e Tap, Nonna Papera, Orazio, Cip e Ciop, Gilberto, Rock Sassi, Mr. Fantastic, La Cosa, Donna Invisibile, Ciccio, Gaia, Anacleto Mitraglia, Tiburzio, Peter Pan e la sua Ciurma, Eta Beta, Zio Paperone, Pennino, Torcia Umana, Battista, Clarabella, Sgrizzo, Brigitta, Dinamite Bla, Rockerduck, Poldo, Stecco Stecchini, Trudy, Maga Mago’, Doretta Doremi’, Petunia, Bruto, Manetta, Atomino Bip Bip, Mister X, Gennarino, Biribio Duck, Lilli e il vagabondo, Emily Paperett, Trilly…)

SPIRITO DI GRUPPO!!

Dove eravamo rimasti?
Ah si, ora ricordo: fervevano i preparativi per la Caminata del Donatore…
Ma non dirò della perfetta organizzazione e della riuscita della gara perché non mi va di dirlo.
Come non dirò nulla a proposito delle gare che hanno visto protagonisti i nostri personaggi, in provincia e fuori. Adesso siamo veramente tanti a correre che non ci si fa a parlare di tutti.
I resoconti puri e semplici non mi interessano.
Mi interessano le emozioni, le vicende simpatiche, gli aneddoti.
Ma proprio per non finire alla berlina su queste pagine, molti stanno allineati e coperti.
E allora parlerò di un gruppo Avis Waltdichiana Podistica che cresce, e cresce parecchio, sia quantitativamente che qualitativamente: belle persone, serene e sorridenti, che si sono messe spontaneamente al servizio degli altri, contribuendo in modo esemplare alla riuscita delle varie iniziative.
Paperoga il Piombinese, Lilli e il vagabondo, Gennarino, Emily Paperett, e tanti altri a cui devo ancora trovare il nome, tanto per citarne alcuni, sembrano essere nel gruppo da sempre, trovando da subito un feeling perfetto con tutti.
Bene: questi sono i veri successi, non i primi posti e le vittorie o i record personali (che comunque fanno sempre piacere a chi fa sport); questi sono i successi che restano nel tempo, mentre gli altri passano già il giorno dopo che sono stati conquistati.
Fanno piacere gli allenamenti infrasettimanali in compagnia, a ridere e scherzare, a stemperare la fatica della corsa e della giornata lavorativa appena passata.
E allora parlerò di una 6 Ore del Donatore magistralmente organizzata, con nessuno dei ben 140 partenti che si è lamentato di nulla, con fantastici attestati di stima da parte di tutti.
Certo, li abbiamo coccolati prima, durante e dopo la gara: attenzioni e sorrisi per tutti, ristori impeccabili, intrattenimento lungo il percorso che ha fatto dimenticare agli atleti la fatica di “girare” per 6 ore in un anello di poco più di un chilometro sotto un caldo veramente asfissiante.
Sono i particolari che fanno sempre la differenza, e in questo Olivia e Gamba di Ferro sono i maestri.
Una gentilezza in più, un sorriso in più, una buona parola al momento giusto, una cena e un dopocena fantastici: semplicità al servizio del prossimo.
Sono i particolari che fanno la differenza.
Uno sponsor, Mediolanum, sorridente e solare come lo spirito di questo gruppo, coinvolto da subito dalla passione nel fare le cose, anche quando richiedono sacrificio e fatica.
Addirittura Pippo, iscritto all’ultimo momento, senza allenamento, quasi a sfidare se stesso, è riuscito a portare a termine la sua gara, stanco, con i crampi, ma mai annoiato, mai in crisi di testa, grazie allo spirito e al profumo di festa che di respirava in tutto il paese.
Vorrei dire un IMMENSO GRAZIE e un IMMENSO BRAVI TUTTI, alle tante persone che hanno volontariamente contribuito alla riuscita dell’evento: leggete i commenti dei partecipanti alla gara e vi renderete conto del bel lavoro che avete fatto!!

Basta, oggi mi fermo qui.
Volevo porre l’attenzione sullo spirito che anima e animerà questo gruppo.
Le corse adesso prenderanno il sopravvento, saranno tantissime e di tutti i tipi, ci sarà da divertirsi.
Io sarò qui, pronto a cogliere lo spunto per scrivere ancora qualcosa di carino, emozionante e divertente.

LUmaCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *